Domenica scorsa il Circolo Amatori della Bici di Atripalda, ha timbrato la sua prima partecipazione stagionale alle competizioni agonistiche.

Si tratta della specialità Granfondo e tra queste sicuramente la più spettacolare di inizio stagione: la Gf Strade Bianche di Siena. Gli atleti Giuseppe Reppucci, Luigi De Mattia, Alex Frongillo e Celestino Basile hanno dovuto superare veri e prorpi “muri” in sterrato e tortuose discese prima di alzare le braccia in Piazza del Campo, sede del prestigioso arrivo. La gara, definita come “la classica del nord più a sud d’Europa” è tra le granfondo più dure che si corrono in italia.

Nelle stesse ore una decina di atleti del sodalizio giallo fluo, ha partecipato alla Randonnè di Napoli, con partenza ed arrivo a Bagnoli, ex capitale della siderurgia. Il percorso mozziafiato prevedeva, oltre l’attraversamento del centro di Napoli e dei maggiori centri vesuviani, l’ascesa di sua maestà il Vesuvio con vista dall’osservatorio astronomico. Gli scavi di Ercolano e Pompei hanno salutato il treno giallo fluo che si fa anche portavoce della manifestazione ciclistica irpina in programma il prossimo 7 luglio: la Randonnè delle Terre Irpine con partenza ed arrivo ad Atripalda, di cui troverete tutte le informazioni tecniche sul sito web dedicato all’evento www.randonneeterreirpine.it nonché sull’offcial site dell’ASD www.circoloamatoridellabici.it  e sulle relative pagine facebook.

Domenica prossima i randagi del Circolo alzeranno l’asticella approdando alla prima 300 km della stagione, la Randonnè del Tirreno che proporrà come punto boa il comune di San Giovanni a Piro, nel Vallo di Diano. A Paestum, invece, nella valle dei Templi, andrà in scena l’omonima manifestazione agonistica a cronometro individuale, altra competizione a cui prenderà parte il sodalizio giallo fluo.