“L’Amore è uno soltanto”, noir psicologico di Raffaella Mammone, il 12 Gennaio al Centro Maieutica di Salerno

Preparatevi ad una lettura profonda ed emotiva che vi donerà il vero senso della vita e della parola amore. Sarà difficile non essere coinvolti dalla scrittura di Raffaella Mammone, dal suo altruismo tipicamente femminile e dal modo di esprimersi così ricco di contenuti, capace di far sciogliere l’iceberg più resistente. In questo romanzo Raffaella narra la forza del desiderio con fantasie ricorrenti, comuni e riconoscibili. E’ palpabile quella sensazione di voler immaginare una persona; osservarla, ammirarla, amarla e respingerla allo stesso tempo. Sentirla così vicina a rischio che diventi un’ossessione che controlla il respiro ed i battiti del cuore. Potreste avvertire qualche ondata di calore durante la lettura, causata dalla perfetta sintonia tra parole ed emozioni e dal tentativo di volere accorciare le distanze tra uomo e donna, ottima base per un’alchimia duratura”, così la scrittrice italo-olandese Maggie Van Der Toorn presenta “L’Amore è uno soltanto” di Raffaella Mammone, edito da Terra del Sole.

La scrittrice salernitana, dopo Labirinto assassino, romanzo “personale” basato su una storia “vera” di malasanità, torna nelle librerie con questo noir psicologico che si incrocia con l’eros.

Il libro sarà presentato Sabato 12 Gennaio al Centro Maieutica di Salerno, in via Granati 5, alle ore 18.30. Ne parleranno con l’autrice il dottore Maurizio Falcone, specialista in psichiatria e psicoterapia cognitivista e direttore dello stesso Centro Maieutica, lo scrittore e giornalista Vito Pinto, l’editore e scrittore Alfonso Bottone. Accompagnati dal giovane artista Fabrizio Ruinetti e dalle letture di Roberta Greco.